Istruzioni per ricaricare una batteria per auto: info e consigli

La batteria è sicuramente una componenti fondamentale dell’auto a cui bisogna assolutamente prestare molta attenzione. Motivo per il quale nel corso di questo articolo andremo quindi a fornire una serie di consigli utile al fine di evitare  che si possa scaricare, o comunque qualche indicazione riguarda il processo di ricarica con i cavi o tramite l’accessione a spinta e quando è giunta inevitabilmente l’ora di cambiarla..

Bisogna inoltre ricordare che le conseguenze di una batteria auto danneggiata si ripercuotono inevitabilmente sul funzionamento della vettura. A tal proposito come abbiamo già accennato nel paragrafo introduttivo, nelle prossime righe procederemo illustrandovi alcuni consigli utili su come procedere per caricare la batteria dell’auto scarica.

Perché si scarica la batteria della propria auto?

Spesso e volentieri ci si può trovare nella situazione in cui la propria auto non parta, a tal proposito possono emergere molte incertezze su come procedere  come caricarla evitando di dover per forza chiamare un’elettrauto o un carro attrezzi.

La batteria dell’auto si può scaricare per vari motivi che possono essere ricondotti a vari e diversi fattori come per esempio:

  • la dispersione di corrente;
  • le luci o fari dimenticati accesi;
  • l’età stessa della batteria (fattore che spesso e volentieri viene sottovalutato o passa inosservato). Questo avviene per il semplice fatto che con il passare degli anni, le batterie iniziano a perdere la loro la loro capacità di mantenere il giusto livello carica per il funzionamento della vettura.

Come ricaricare una batteria auto scarica: metodi più efficaci

Ora però, addentrandoci nel vivo di questo argomento, andremo a fornirvi alcuni consigli utili riguardo il processo di  ricaricare della batteria auto.

In linea di massima bisogna stabilire con molta chiarezza che  i modi per ricaricare la batteria della propria auto sono sostanzialmente due:

  • Utilizzo dei cavi: una volta che si è riusciti ad individuare nel modo corretto la posizione della batteria, è necessaria un’altra vettura da posizionare con il cofano aperto vicino alla vostra. In tal caso la procedura da seguire è questa:
  1. Come prima cosa accendere l’auto con batteria carica spegnendo tutte le utenze (luci, radio, ecc…).
  2. Procedere prendendo il cavo rosso e collegando un’estremità al polo positivo della batteria carica (+), l’altra estremità invece dovrà essere collegata al polo positivo della batteria scarica.
  3. Il terzo punto prevede di prendere il cavo nero e collegare un’estremità al polo negativo della batteria carica, contraddistinto dal segno -, e l’altra estremità al telaio della vettura scarica , è bene non attaccare il cavo al polo negativo della batteria scarica per il semplice fatto che rischierebbe di provocare una scintilla.
  4. Accendere l’auto con la batteria carica e tenere il motore ad un regime di 2000/2500 giri per la breve durata di qualche secondo.
  5. Accendete poi la vettura con la batteria scarica tenendola allo stesso tempo accesa con i cavi collegati per 10 minuti.
  6. Scollegare i cavi nell’ordine inverso di come erano stati collegati.
  7. Infine, come ultimo passaggio, dopo aver acceso l’auto e tolto nell’ordine stabilito i cavi, è consigliato viaggiare per una durata di circa venti minuti con tutte le utenze spente in modo tale da consentire all’alternatore di ricaricare la batteria.
  •  Accensione a spinta: si tratta sicuramente del procedimento di gran lunga più faticoso, il quale deve essere preso in considerazione come ultima alternativa rispetto a quanto detto fino ad ora, dato che nelle vetture equipaggiate con marmitta catalitica potrebbe rischiare anche di causare dei gravi danni al catalizzatore fino a doverlo sostituir), ragion per cui è bene considerarla definitivamente l’ultima opzione. In ogni caso come abbiamo fatto per il primo esempio andiamo a vedere come si struttura la procedura :
  1. spegnere tutte le utenze;
  2. girare la chiave d’accensione;
  3. premere la frizione ed inserire la seconda marcia;
  4. fatevi spingere o spingete la vettura;
  5. nel momento in cui la vettura prende abbastanza velocità, procedere mollando la frizione e premere contemporaneamente il pedale del gas, l’auto dovrebbe quindi accendersi senza troppi problemi.

Amante del web writing e del significato più puro di informazione.

Mi piace scrivere articoli in grado di fornire il maggior numero di risposte al lettore, alimentandone la conoscenza e la consapevolezza.

Con l’illimitata varietà del mercato odierno, la capacità di scelta assume un ruolo fondamentale, aiutare a potenziarla fa parte del mio lavoro

Back to top
menu
scelta batterie auto