Consigli per scegliere una batteria per auto duratura: info, modelli e considerazioni

È legittimo che tutti gli automobilisti spesso e volentieri riflettano facendosi domande del tipo quando si scaricherà la batteria della mia auto? Come posso fare per farla durare di più, esistono dei modi? Se devo trascorrere molto tempo lontano da casa e la auto resterà ferma, come posso fare per riuscire a mantenere viva la batteria dell’auto? 

Sapere quando è il momento esatto di cambiare la batteria della propria auto può essere una cosa difficile se non impossibile anche per il migliore elettrauto, dato che comunque tutte le cause che solitamente conduco alla perdita del voltaggio possono essere più di una come ad esempio la presenza di dispersioni, o anche accumulatori che col passare del tempo perdono potenza ecc…

Tuttavia però, per vostra e nostra fortuna, ci sono alcune tipologie di accorgimenti che possono aiutare la batteria della tua auto ad avere una durata più longeva, sono sostanzialmente delle piccole manutenzioni alla portata di tutti, indipendentemente dalle proprie capacità e conoscenze con l’elettromeccanica.

Ora mettiti comodo e leggi attentamente quanto ho da dirti a riguardo, prestando molta attenzione.

Spegni sempre luci e la radio quando non è necessario

Potrebbe sembrare un punto piuttosto banale, ma spesso. volentieri le batterie si scaricano proprio perché il proprietario lascia le luci accese, motivo per il quale è fortemente raccomandato di spegnerle quando non sono necessarie, radio compresa.

Fare un controllo agli elettroliti della batteria

Si tratta di specifici componenti che funzionano bene solo quando vengono immersi in acqua distillata. Tuttavia spesso per motivi che possono essere legati a perdite, o evaporazione, il livello dell’acqua distillata scende esponendo gli elettroliti all’aria aperta danneggiandoli. L’ideale sarebbe quello di effettuare un controllo ogni tre mesi attraverso questi semplici step:

  • la macchina deve essere tassativamente spenta.
  • Aprire poi il cofano della tua auto e pulire la batteria con carta bagnata nell’ammoniaca, o in alternativa bicarbonato.
  • Rimuovere i tappi della batteria.
  • Controllare se il livello di acqua è sufficiente per tutti i componenti della batteria che ne hanno bisogno.
  • Nel caso fosse necessario riempire con acqua distillata le parti metalliche che hanno bisogno, fallo con l’aiuto di un imbuto.
  • Infine asciuga il resto della batteria con un panno.

È molto importante effettuare questa operazione con le dovute accortezze e i giusti strumenti di protezione tra cui  guanti, occhiali ecc.. altrimenti puoi anche optare per portare la macchina dal tuo meccanico.

Cosa fare se la macchina resta ferma per molto tempo

Nel caso dovessi andare via per molto tempo senza la tua macchina potresti trovare un modo per far si che non ci sia il rischiosi avere problemi una volta tornato a casa. A tal proposito al giorno d’oggi sono due i rimedi migliori:

  • Chiedere ad un amico o qualsiasi altra persona di fiducia, di mantenere in moto la macchina una volta a settimana per circa 20 minuti, mantenendo così la batteria sempre carica.
  • In alternativa comprare un caricatore per mantenere al giusto livello il voltaggio.

Come combattere le temperature eccessive

Se la macchina viene messa in positivi troppo freddi il rischio è che avvenga un congelamento della batteria, motivo per il quale in queste situazioni è bene comprare una copertura termica.

Mantenere sempre puliti i terminali della batteria

I terminali della batteria non sono altro che i piccoli contatti elettrici che permettono di poterla caricare tramite l’inserimento dello spinotto rosso e nero. L’unica pecca di questi componenti è che prima o poi saranno soggetti ad un fenomeno di corrosione, purtroppo inevitabile. Per fortuna però c’è una soluzione che può aiutare a ritardare questo processo, ossia mantenere perfettamente puliti questi terminali.Come fare, semplice:
  • Disporre di una soluzione a base di acqua e bicarbonato
  • Fornirsi di uno spazzolino e immergerlo completamente nella soluzione per poi pulire l’intero accumulo corrosivo.
  • Dare una pulita alla batteria per poi installarla nuovamente.
  • Ripetere questi passaggi una volta al mese circa

Infine una veloce conclusione

I punti di cui abbiamo appena discusso saranno di aiuto per far durare  di più la tua batteria auto potendo mettere del denaro da parte.

La manutenzione è comunque qualcosa che può essere di grande aiuto alle volte ma deve essere fatta bene secondo precisi standard di qualità. Del resto spendere meno per quel che riguarda la batteria non è sempre la migliore soluzione, motivo per cui è fortemente consigliato sborsare qualche euro io più, ma essere sicuri di ciò che si acquista.

Tieni conto che la batteria ha una durata media che va solitamente dai 3 ai 5 anni. Spesso e volentieri alcune batterie che vengono acquistate solo perché vendute ad un prezzo inferiore rispetto ad altre, hanno un effetto controproducente, dando problemi all’automobilista anche solo dopo un anno dal suo acquisto. Il discorso della qualità è di primaria importanza e non va affatto preso sottogamba, soprattutto quando si parla di componenti delicati come in questo caso la propria batteria auto.

Amante del web writing e del significato più puro di informazione.

Mi piace scrivere articoli in grado di fornire il maggior numero di risposte al lettore, alimentandone la conoscenza e la consapevolezza.

Con l’illimitata varietà del mercato odierno, la capacità di scelta assume un ruolo fondamentale, aiutare a potenziarla fa parte del mio lavoro

Back to top
menu
scelta batterie auto