Batterie auto: migliori prodotti di Marzo 2021, prezzi, recensioni

Le migliori batterie auto sono innanzitutto quelle compatibili con il tuo tipo di vettura. A parte l’ovvietà, esistono diversi tipi di batterie auto e scegliere la migliore vuol dire affidabilità e lunga durata. Se non vuoi rischiare che la tua auto ti lasci a piedi sul più bello, meglio affidarsi a un marchio conosciuto e con una lunga esperienza alle spalle. Vediamo in questa guida come riconoscere la qualità di una batteria auto.

Batterie piombo-acido

Le batterie piombo-acido è la tipologia più diffusa di batterie auto. Poiché sono costruite con il piombo sono anche molto pesanti e per questo non inutilizzabili per i motocicli. Si tratta di una tipologia di batteria che fino a qualche anno fa richiedeva una cura particolare, infatti, era necessario rabboccare periodicamente l’acqua nella soluzione elettrolitica. Ora, fortunatamente,

le batterie piombo-acido, chiamate anche umide, non hanno bisogno di alcun tipo di manutenzione, mantenendo il loro fluido per tutto il ciclo di vita della batteria, e i tappini presenti sulla batteria non devono essere rimossi.

Batterie AGM

Le Batterie AGM (acronimo che sta per Absorbent Glass Material) sono particolarmente adatte per i motocicli, perché sono più leggere di quelle a piombo-acido. In realtà sono molto simili a queste, ma al posto del piombo sono rivestite in vetro. Si tratta di un modello di batteria molto compatta e resistente, adatte in situazioni estreme, basti pensare che vengono utilizzate anche in ambiti militari. Sono adatte per un utilizzo in luoghi con temperature particolarmente rigide o calde. I vantaggi di questo tipo di batteria sono tanti. Rispetto alle batterie a piombo-acido, si ricaricano più velocemente e mantengono la tensione più costante.

Infine, così come quelle a piombo-acido, non necessitano di manutenzione. Insomma, questa tipologia di batteria sembra non avere alcun tipo di svantaggio (a parte il prezzo, che tende a superare quello delle batterie a piombo-acido).

Batterie EFB

Le batterie EFB (acronimo che sta per Enhanced Flooded Battery) sono utilizzate soprattutto nelle auto dotate del sistema Start & Stop. Un’auto con questo tipo di sistema, per intenderci, tende a risparmiare carburante e a quindi a inquinare meno l’ambiente, perché si spegne ogniqualvolta si ferma (al semaforo, nel traffico, etc.). In questo modo, il consumo di carburante e le emissioni di CO2 si riducono notevolmente, ed è per questo motivo che molte delle vetture di ultima generazione sono dotate di questo speciale sistema.

Attenzione però, perché questo tipo di auto ha bisogno di una batteria specifica. Vediamo come si presenta. Ha una garza di poliestere che serve come mezzo di accumulazione che fa in modo che il materiale attivo resti all’interno della piastra e questo ne riduce la perdita rispetto alle tradizionali batterie.

Batterie a GEL

Le batterie a GEL sono più delicate rispetto alle altre tipologie di batterie e per questo sono più sottoposte a danneggiarsi nel tempo. Soprattutto nel caso in cui vengono caricate e scaricate più volte, possono andare incontro a malfunzionamenti, perché la differenza di temperatura che si genera all’interno della batteria può provocare la solidificazione del gel, compromettendone il funzionamento.

Nonostante le alte prestazioni che sono in grado di offrire, le batterie a GEL sono indicate più per gruppi di continuità o altri utilizzatori che raramente richiedono energia. Le batterie a GEL sono composte internamente da un acido di consistenza gelatinosa e da piastre al piombo calcio.

La compatibilità

La compatibilità della batteria con la propria auto è la prima cosa che si deve considerare al momento dell’acquisto. Cosa ve ne fate, infatti, della migliore batteria sul mercato che però non risulta compatibile con la tu auto? Ciononostante, esistono in commercio anche dei modelli di batterie universali, mentre altre compatibili solo con determinati modelli di auto.

Meglio verificare, prima dell’acquisto, cosa c’è scritto sul libretto delle istruzioni della tua auto alla voce batteria. Altra cosa che puoi fare, nel caso non avessi più con te il libretto delle istruzioni, è verificare quale sia il modello della batteria auto che devi cambiare.

Verificare l’età della batteria

Altro aspetto che ci indica la qualità di una batteria è la sua età, ovvero quando è stata fabbricata. Diciamo subito che non solo è altamente sconsigliato evitare le batterie usate, ma è anche importante che la batteria nuova che acquisterai non sia stata prodotto troppo in là nel tempo. Questo, infatti, equivarrebbe a comprare una batteria che ha perso la sua massima efficienza. Meglio, altresì, evitare rivenditori non qualificati e affidabili e optare per prodotti di marca che può voler dire spendere qualche soldo in più, ma ricavarne in quanto ad affidabilità e durata.

Quali sono le marche migliori

Affidarsi a un brand conosciuto e con una lunga storia alle spalle, significa avere una serie di vantaggi non indifferenti. Calcolando, poi, che l’acquisto di una batteria auto è fondamentale per la sicurezza della nostra macchina, non sarà tempo perso cercare di capire quali siano i marchi più affidabili in commercio. Tra questi, ai primi posti troviamo: Bosh, Varta, Fiamm. Si tratta di aziende leader nel settore, in grado di garantire non solo qualità dei prodotti, lunga durata e alte prestazioni, ma anche un’assistenza clienti efficiente qualora si dovessero manifestare malfunzionamenti. I marchi famosi, infatti, hanno più centri di assistenza dislocati in tutto il paese, quindi in caso di problemi puoi anche portare la tua batteria auto in uno dei tanti centri di assistenza.

Consigli utili

In ultimo, vogliamo precisare che se una batteria si scarica non significa che dev’essere per forza sostituita con una nuova. I motivi di un malfunzionamento possono essere svariati e quindi è anche possibile che una batteria scarica abbia solo necessità di essere ricaricata. Le cause che portano una batteria a scaricarsi possono essere molteplici:

  • un sistema di ricarica insufficiente,
  • un dispositivo elettrico che assorbe troppa corrente,
  • aver dimenticato le luci di posizione accese,
  • aver lasciato inutilizzato l’auto per molto tempo,
  • le basse temperature.

Insomma, solo un esperto (un elettrauto o un meccanico) saprà indicarti con precisione lo stato della tua batteria auto e saprà dirti se è necessario sostituirla con una nuova, o se è sufficiente ricaricarla.

Ho una laurea in filosofia e un master in economia. Scrivo per la carta stampata e per il web, su argomenti anche molto diversi tra loro. La mia passione? Imparare cose nuove, scoprire, parlare, confrontarmi, reinventarmi un po’ in tutto, dalla vita privata a quella professionale. Sono una perfezionista, sempre al lavoro per migliorarmi e migliorare. Amo cucinare, leggere, scrivere, ma anche mangiare, ascoltare e avvicinarmi a mondi sconosciuti, come quello della tecnologia.

Back to top
menu
scelta batterie auto