Batterie auto migliore voltaggio: migliori prodotti di Gennaio 2021, prezzi, recensioni

Se è arrivato il momento di acquistare una nuova batteria per la tua auto e non sai quale sia il voltaggio migliore, ti sarà utile leggere questa guida all’acquisto. Sappi, comunque, che in commercio esistono diverse tipologie di batterie e che non tutte sono compatibili con ogni tipo di automobile.

Che cos’è il voltaggio

Il vol è l’unità di misura della tensione sviluppata dalla batteria. Questa tensione, a sua volta, è sviluppata grazie a delle specifiche reazioni chimiche tra gli elementi che si trovano all’interno della batteria. Ma quanto misura questa tensione? Dipende dal tipo di batteria e cambia da modello a modello.

La maggior parte delle batterie che si trovano in commercio sono dotate di una tensione di circa 2 volt per ogni singola cella. Generalmente, le celle sono 6, e quindi, in questo caso la batteria avrebbe una tensione pari a 12 volt. Senza la precisa reazione chimica e senza la giusta tensione, la batteria non funzionerebbe, il che equivale a dire che l’auto non si metterebbe in moto. Bel problema, vero? E’ per questo che occorre scegliere con attenzione una batteria auto, e porre la giusta attenzione a tutte le sue caratteristiche. Vediamo di seguito qual è il voltaggio ideale di una batteria auto.

Qual è il voltaggio ideale

La tensione di una batteria della tua auto può essere misurata con uno strumento apposito, che si chiama voltmetro. Con questo specifico strumento potrai verificare il livello della tua batteria, ovvero se è scarica o carica, e quindi se ha bisogno o meno di essere ricaricata o, addirittura, se è il caso di sostituirla. La lettura del voltmetro va fatta seguendo un determinato criterio.

Se questo segnala una tensione compresa tra i 12,4 e i 12,7 volt, vuol dire che la tua batteria funziona perfettamente. Al contrario, se il valore della tensione è inferiore ai 12,4 volt, vuol dire che la tua batteria ha bisogno di essere ricaricata o sostituita.

Quale batteria scegliere

Le batterie auto si possono raggruppare in 5 categorie principali, tra queste troverete quella che fa al caso tuo:

  • batterie a piombo-acido;
  • le batterie a GEL;
  • le batterie AGM (Absorbent Glass Material);
  • le batterie EFB (Enhanced Flooded Battery);
  • le batterie agli ioni di litio (utilizzate per le auto elettriche o ibride).

La scelta va fatta a seconda del tipo di auto che hai. Accertati, prima dell’acquisto, quali siano i modelli compatibili con la tua auto. Potrai ricavare questa informazione semplicemente leggendo il libretto illustrativo della vettura. Alla voce batteria troverai tutte le indicazioni necessarie.

Criteri per la scelta migliore

Una batteria di qualità non è solo quella con il miglior voltaggio. Ci sono, infatti, anche altre caratteristiche da prendere in considerazione. Queste si distinguono anche per dimensioni, peso, amperaggio, compatibilità.

Tutti fattori determinanti per una scelta ottimale. Le dimensioni e il peso delle batterie auto sono variabili, attenzione quindi a scegliere il modello che sia compatibile con l’auto. Se non hai più il libretto delle istruzioni della tua auto, puoi recuperare questa informazione semplicemente andando a vedere com’è fatta la tua vecchia batteria e quali sono i suoi parametri (li trovi scritti sopra). Infine, si deve considerare anche l’amperaggio, ovvero la corrente elettrica misurata in ampere, (o ampere).

Quale marca scegliere

Ed eccoci arrivati al discorso marca. Non vi è dubbio che è meglio propendere per una batteria nuova e di marca, anziché optare per un prodotto usato e di un brand sconosciuto. Qualora ve ne fosse bisogno, la batteria va acquistata sempre nuova, per una serie di motivi. Prima di tutto, perché una marca famosa e conosciuta offre prodotti di qualità e di lunga durata. In secondo luogo perché avrai a disposizione un servizio clienti e assistenza in grado di aiutarti tempestivamente ed efficacemente, semmai ne avessi bisogno.

Ma quali sono le marche migliori? Ad esempio: BoschVarta, e Fiamm, ovvero brand con una consolidata esperienza in ambito di batterie per auto.

Cosa fare per smaltire la vecchia batteria

I dispositivi elettronici seguono una loro procedura per lo smaltimento. Quindi se la tua batteria è arrivata alla fine del suo ciclo di vita, informati sulle procedure per smaltire correttamente la vecchia batteria. Il Comune di residenza saprà darti tutte le indicazioni sulla procedura di un corretto smaltimento. Puoi anche pensare, in alternativa, di chiedere al tuo elettrauto di fiducia di smaltirla al tuo posto. Se, invece, tu penserai solo all’acquisto, ma non al cambio e al montaggio, allora allo smaltimento potrà pensarci la persona che si occuperà di sostituirla con quella nuova. In ogni caso non gettare la vecchia batteria utilizzando i bidoni per l’indifferenziata, perché non è la procedura corretta!

Ricaricare o sostituire?

Non è sempre facile per una persona che non è esperta del settore, capire se una batteria può essere semplicemente ricaricata, oppure deve essere sostituita da una nuova. In ogni caso, invece, è facile accorgersi quando la batteria della tua auto comincia ad avere dei problemi. Ecco i segnali che la tua batteria comincia a perdere i colpi:

  • si accende la spia della batteria sul tuo quadro;
  • problemi di accensione.

A volte l’auto non riesce a mettersi in moto, nel senso che fatica ad avviarsi, mentre altre volte, girando la chiave il quadro rimane completamente spento. Sono tutti segnali che la batteria della tua auto non sta funzionando nel modo giusto. Un altro segnale sono le problematiche reiterate nel tempo. Quindi, se vi capita troppo spesso di avere problemi con la batteria, probabilmente è arrivato il momento di cambiarla! In ogni caso, per capire esattamente quale sia il problema e di che entità, meglio far vedere l’auto a un elettrauto e procedere poi, se necessario, con la sostituzione.

Conclusioni

Una batteria auto ha un suo ciclo di vita (intorno ai 3-4 anni). Ciononostante vi sono degli accorgimenti che si possono seguire per allungare la vita della tua batteria auto. E’ opportuno, ad esempio, non lasciare l’auto inutilizzata per periodi di tempo troppo lunghi (sopra le 4 settimane). Anche le temperature troppo rigide possono creare problemi alla batteria, così come l’esposizione prolungata dell’auto al sole. Quindi, ove possibile, meglio riporre l’auto in un garage.

Ho una laurea in filosofia e un master in economia. Scrivo per la carta stampata e per il web, su argomenti anche molto diversi tra loro. La mia passione? Imparare cose nuove, scoprire, parlare, confrontarmi, reinventarmi un po’ in tutto, dalla vita privata a quella professionale. Sono una perfezionista, sempre al lavoro per migliorarmi e migliorare. Amo cucinare, leggere, scrivere, ma anche mangiare, ascoltare e avvicinarmi a mondi sconosciuti, come quello della tecnologia.

Back to top
menu
scelta batterie auto