Che cosa sono le auto start&stop e cosa sapere sulle loro batterie: info e modelli

I sistemi start-stop sono dei sistemi che solitamente hanno bisogno di una batteria appartenente alla nuova generazione, per questo motivo le batterie più tradizionali non sono considerate in grado di sopportare l’elevato carico esercitato da questo tipo di vetture.

Per quel che riguarda invece la struttura di questi sistemi elettrici bisogna dire che sono proporzionali alla modernità dei veicoli che necessitano per l’appunto di una batteria diversa, caratterizzata da una tecnologia in grado di consentire all’auto un corretto e longevo funzionamento a prescindere dalle circostanze. Proprio per questa ragione la grande maggioranza delle nuove batterie devono per forza di cose essere validate e registrare, mi spiego meglio: quello che si vuole dire è che la centralina del sistema di controllo delle batterie, nota con l’acronimo BMS, ha la necessità di conoscere quale tipo di batteria viene installata all’interno dell’apposita auto in modo tale da poter sfruttare senza alcun intoppo tutto il suo potenziale.

Al contrario se si decide di salire su una macchina che dispone di una batteria non adatta al suo sistema di supporto, il rischio che può verificarsi è ovviamente un precoce guasto alla batteria e uno scorretto funzionamento della vettura. Ora però mettiti comodo e senti quello che ho da dirti!

Cosa succede quando bisogna riavviare il motore di un’auto

Per ogni batteria ogni qualvolta che si verifica un riavvio del motore, a causa di una mancata partenza o per altri motivi,  è necessario erogare un grande quantitativo di energia elettrica, processo che al fine di essere svolto in modo sicuro ed efficiente implica che la batteria sia assolutamente in ottime condizioni, in particolar modo se si parla di automobili moderne dotate del sistema start-stop che andremo ad analizzare nei prossimi paragrafi. Il motore di solito tende a spegnersi parecchie volte quando si è alla guida e, nonostante essa sia ferma, durante queste fasi la batteria dell’auto continua ugualmente a pompare energia elettrica. Le vetture più tradizionali non supportano questo continuo sistema di carica-scarica, ma lo possono fare solo le tipologie di batterie presenti nelle auto più moderne dotate di sistemi start-stop.

Ma perché le altre batterie non sono omologate a questo consumo di energia? Per il semplice fatto che una macchina che non supporta il sistema start-stop solitamente è predisposta ad un singolo avviamento del motore. Tuttavia nel corso della guida, l’alternatore fornisce alimentazione a tutti gli utilizzatori elettrici presenti nella vettura, come ad esempio il sistema di infotainment e il navigatore satellitare.

Caratteristiche delle batterie per auto con sistemi start e stop

La situazione cambia notevolmente quando si comincia a parlare di automobili dotate di sistemi start-stop, dato che in questi casi la batteria della vettura è sempre sottoposta (durante la guida) a continue e repentine serie di accensioni e spegnimenti del motore. Infatti la batteria di queste auto, prendendo in considerazione ad esempio la circostanza in cui la macchina è ferma davanti al semaforo rosso, avrà sempre bisogno di un grande carico di energia per garantire un’ottima risposta. Dobbiamo dire però che la batteria delle auto che appartengono a questa categoria sono sempre sottoposte ad ingenti carichi causati come detto precedentemente dal continuo processo di carica/scarica.

Prendiamo inoltre come punto di riferimento tutti i tragitti brevi che vengono effettuati quotidianamente con la macchina… sono un problema non da poco da sopportare per la batteria. Questo perché il tragitto breve solitamente tende a non offrire l’arco di tempo necessario ad una batteria per avviare un sufficiente processo di ricarica. Il risultato a rigor di logica è che la batteria si scaricherà in maniera graduale e la conseguenza inevitabile per l’automobilista è che si arriverà ad un punto morto dove la batteria non avrà più a disposizione il quantitativo sufficiente di energia per avviare il motore, risultato? si resta a piedi.

A tal proposito entrano in soccorso con la loro tecnologia, le batterie AGM, che per chi non le conoscesse hanno un livello di resistenza, durante l’intero ciclo di vita, decisamente inferiore rispetto a quello delle batterie tradizionali. Si tratta di un vantaggio che consente alla batteria di mantenere uno stato di carica sufficiente anche per lunghi archi di tempo essendo maggiormente a proprio agio nel sostenere brevi tragitti con repentine fasi di accensioni e spegnimenti.

Le batterie AGM dal godono anche di una capacità di riserva elevata che permette al veicolo di apportare un sufficiente quantitativo di alimentazione elettrica a tutti i componenti elettrica, quindi radio, sistema di riscaldamento ecc…

Inoltre il sistema delle batterie AGM ha anche la capacità di garantire una potenza elevata per quel che riguarda l’avvio del motore. Un fattore da non sottovalutare assolutamente. Attenzione però che questo è possibile anche nel caso la batteria non sia carica al 100% .

Per concludere possiamo dunque dire che le migliori categorie di batterie per automobili con sistema start e stop sono quelle AGM.

 

Amante del web writing e del significato più puro di informazione.

Mi piace scrivere articoli in grado di fornire il maggior numero di risposte al lettore, alimentandone la conoscenza e la consapevolezza.

Con l’illimitata varietà del mercato odierno, la capacità di scelta assume un ruolo fondamentale, aiutare a potenziarla fa parte del mio lavoro

Back to top
menu
scelta batterie auto