Come scegliere una batteria per auto di qualità economica: consigli e modelli

Al giorno d’oggi può capitare abbastanza spesso di trovarsi nella spiacevole situazione in cui si verifica l’inconveniente per il quale la macchina, dopo aver provato svariate volte a girare la chiave, non si decide a partire. Nella grande maggioranza dei casi parte dei casi l’attenzione deve essere posta completamente alla batteria, niente meno che il dispositivo che ha lo scopo di accumulare il quantitativo di energia sufficiente per avviare il motore, ma andremo a parlare meglio di questo nel corso dei prossimi paragrafi.

Come abbiamo già scritto nell’introduzione per batteria auto si intende un prodotto in grado di accumulare un quantitativo di energia elettrica piuttosto alto che possa poi in un secondo momento essere erogata in determinate situazioni di necessità, ragion per cui la stessa batteria viene definita allo stesso tempo un accumulatore.
Come avviene però il processo di accumulo dell’energia? Si tratta sostanzialmente di un processo abbastanza complesso che avviene tramite reazioni chimiche le quali coinvolgono il piombo delle piastre e l’acido solforico. Sono delle reazioni in grado di liberare e assorbire allo stesso momento un certo numero di elettroni a seconda della quantità di corrente erogata dalle eroghi batteria.

L’accumulatore estremamente importante per varie ragioni tra cui, come abbiamo detto nell’introduzione,  l’avviamento del motore dell’auto.

L’avviamento di un motore per funzionare necessita di un regime minimo, per questo motivo serve quindi un motorino elettrico per metterli in funzione facendoli partire da fermi.
È importante sapere che le batterie auto vengono ricaricate autonomamente mentre la macchina è in funzione. Nel caso ci si dovesse trovare nella situazione di dover cambiare la batteria o anche solo mettere le mani per farla funzionare, il consiglio migliore che possiamo fornirvi è quello di consultare attentamente il libretto delle istruzioni.

Qualità della batteria: quanto influisce?

Prima di acquistare di una nuova batteria auto, è altamente consigliato tenere in considerazione una serie di variabili fondamentali. La batteria auto è, come abbiamo già detto, un accumulatore sottoposto continuamente al ciclo di carica, al punto tale che si ricarica anche mentre la vettura è in moto. Se la batteria è di qualità piuttosto scadente, nel lungo periodo questo influirà sul suo funzionamento, in particolare modo nel processo di ricarica, il quale diminuirà di molto rendendo obbligatorio sostituire la batteria esistente con un modello nuovo.

Nel caso la batteria auto dovesse essere di buona qualità, ma non del tutto eccellente, in questo caso si verifica un notevole incremento del rischio di quella che viene abitualmente definita come “uscita cieca”, ossia un fattore che si verifica nel caso in cui ci fosse uno scaricamento che comporta una perdita, parziale o completa, dell’energia precedentemente accumulata. Per questa ragione è molto importante sapere che le batterie auto contraddistinte da una scarsa qualità sono molto sensibili alle variazioni della temperatura, questo perché in inverno possono causare problemi non da poco durante l’accensione del motore. Di conseguenza quello che ci sentiamo di dire è che, seppur più costose, le batterie da auto di marca sono molto più affidabili e l’acquisto di una batteria a basso costo potrebbe rivelarsi più economico prima, ma comportare una spesa più sostanziosa in un secondo momento.

Qualità e durata della batteria: cosa sapere

La batteria auto integrata nel motore di una macchina nuovo di solito ha una durata superiore per il semplice fatto che è appena uscita dalla produzione. Quello che bisogna dire a riguardo però è che solitamente la batteria auto ha una durata media è di circa 5 anni, previa corretta manutenzione.

Nel caso in cui dovessero verificarsi continui malfunzionamenti legati ai sistemi elettronici di bordo è altamente consigliato procedere con la sostituzione della batteria auto prendendosi l’impegno di verificare che il nuovo pezzo sia in regola con tutte le caratteristiche richieste dal veicolo in questione.

Batterie auto con miglior rapporto qualità-prezzo

Nel mercato odierno è facile riuscire a trovare una batteria auto economica di ottima qualità. A tal proposito il modello più comune è rappresentato dalle batterie al piombo-acido.
Tuttavia a livello di prezzo bisogna sottolineare che non esiste un costo fisso per le batterie auto dato che il valore è direttamente proporzionale a molti fattori prestazioni, oltre che la portata e molto altro ancora. Se dovessimo però tracciare una media delle fascia di prezzo si può tranquillamente affermare che il costo parte da un minimo di 40 euro fino ad arrivare addirittura anche sui 200 euro.

Nel caso tu stia cercando una batteria che sia allo stesso tempo di buona qualità ma che non comporti una spesa eccessiva, il consiglio che possiamo fornirti è quello di optare per una batteria che abbia una capacità superiore, dato che l’accumulo totale di energia sarà decisamente superiore consentendoti di avere un avviamento del motore a più riprese. Nonostante questo presta molta attenzione a considerare il posto in cui andrai a tenere la macchina perché la temperatura influisce notevolmente sulle condizioni della stessa batteria. Avendo una durata media di 5 anni assicurati di comprare un prodotto nuovo piuttosto che rigenerato, dato che quest’ultimi appartengono a una categoria più delicata in quanto la rigenerazione di una batteria, se non effettuata correttamente, può causare problemi anche nel breve periodo. Tuttavia i brand che meritano di essere menzionati sono sostanzialmente due: Varta e Bosch.

Amante del web writing e del significato più puro di informazione.

Mi piace scrivere articoli in grado di fornire il maggior numero di risposte al lettore, alimentandone la conoscenza e la consapevolezza.

Con l’illimitata varietà del mercato odierno, la capacità di scelta assume un ruolo fondamentale, aiutare a potenziarla fa parte del mio lavoro

Back to top
menu
scelta batterie auto